Home / La Tenuta / Vigneti

SAN BIAGIO

Tutto è iniziato da qui, dalla vigna di San Biagio che fece scoccare una “scintilla” alla famiglia Ziliani grazie alla sua meravigliosa posizione, immersa all’interno di una fitta macchia mediterranea. Con i suoi 12 ettari è il vigneto più esteso della Tenuta, adagiato a 180 metri sul livello del mare e piantato a “schiena d’asino” sul colmo della collina che guarda i due versanti con un’esposizione Sud-Est e Sud-Ovest. Suddiviso in 7 parcelle, ha terreni molto eterogenei con una tessitura argillosa e calcarea ricca di scheletro. La costante ventilazione e la riflessione solare del mare, conferiscono alle uve una perfetta salubrità.

I vitigni sono coltivati con 3 diverse forme di allevamento: cordone speronato bilaterale, alberello impalcato e guyot che variano a seconda della tipologia di terreno, vitigno ed esposizione. Il sesto d’impianto è di 1,40 x 0,75 metri e la densità, molto fitta, ha una media di circa 9.500 piante ad ettaro: questo fa sì che le radici della vite esplorino in profondità il terreno alla ricerca dei migliori elementi nutritivi minerali, consentano una miglior resistenza ad eventuali carenze idriche e venga prodotto un minor un numero di grappoli per pianta aumentando così la qualità e la complessità dei vini.

LE GROTTINE

Con un’estensione di 5,00 ettari e un orientamento Est-Ovest, questo appezzamento ha un terreno ricco di limo, argilla e scheletro, e un colore decisamente rosso, che denuncia la chiara presenza di ferro. Questo particolare terroir è stato ritenuto ottimale per la coltivazione del  Merlot.

CANTINA

Con un’estensione di 3,00 ettari, questo cru è caratterizzato da un terreno con tessitura argillo-sabbiosa con una reazione leggermente alcalina abbastanza ricca di sali. Qui vengono coltivati i vitigni Petit Verdot, con orientamento Est-Ovest, e Cabernet Sauvignon e Franc, verso Nord-Sud.

LE BOZZE

Con un’estensione di 3,00 ettari, è caratterizzato da un profilo pianeggiante nelle parti più basse vicino al mare e dalla presenza di terreni sciolti, ricchi di sabbia e limo. Tutte caratteristiche che lo rendono ideale per la coltivazione delle uve a bacca bianca come Vermentino e Suvignon Blanc.